TERRA

Campinuovi è situata in una fascia geograficamente definita di “alta collina”, con dislivello che va da 350 a 465 m s.l.m. La peculiarità dei nostri vigneti è la grande variabilità di suoli per una superficie di così piccole dimensioni. In poco meno di 10 ettari di vigneti si va dalle marne e scisti argillosi, passando alle arenarie, fino ai conglomerati a matrice ferrosa e calcarea. Questa variabilità di composizione dei terreni contribuisce ad arricchire la complessità aromatica dei nostri vini, primo fra tutti il Sangiovese, poiché ogni suolo riflette nel vino la propria caratteristica mineralità.

ACQUA

L’acqua proveniente dal Monte Amiata e diretta verso le pianure maremmane scorre abbondante nel sottosuolo della nostra collina. Ciò permette alle viti anche nelle annate siccitose di trovare, con le radici che esplorano in profondità, l’acqua necessaria per il loro fabbisogno. In azienda è presente anche una sorgente naturale.

ARIA E CALORE

Campinuovi è ubicata in una fascia climatica tipicamente mediterranea con grandi quantità di luce e di calore tali da permettere maturazioni polifenoliche ottimali. Il luogo è inoltre caratterizzato da una ulteriore particolarità. L’azienda, con esposizione Sud Sud-Ovest, è ubicata in un punto equidistante tra il Monte Amiata ed il Mare Tirreno (circa 40 km da ognuno di essi).

-Monte Amiata sotto la neve (a sinistra) e Isola di Montecristo al tramonto, visti da Campinuovi

Questo fa si che nella zona si crei un vortice di correnti termiche del tutto particolare, soprattutto nel periodo primaverile-estivo. Conseguentemente, soprattutto in estate, la temperatura dell’aria nei vigneti non raggiunge mai punte di calore eccessivo. In tal modo si evita che i precursori delle componenti aromatiche che si formano nella bacca durante la maturazione vengano degradati per effetto di elevate temperature. L’escursione termica tipica del luogo contribuisce ulteriormente al mantenimento della componente aromatica delle uve, che si riflette nelle caratteristiche note fruttate del vino.

– Grappoli di Sangiovese

I terreni di Campinuovi

Campinuovi è situata in una fascia geograficamente definita di “alta collina.”

Geologicamente Campinuovi giace su terreni originati da Unità Liguri e Sub-liguri (Trias- Oligocene). Unità in facies di flysch molto eterogenea con prevalenza di argilliti e siltiti e con plaghe litoidi di calcari e calcari marnosi. Si riscontrano con maggiore frequenza: calcareniti gradate, arenarie fini e silt con lamine oblique e parallele, calcareniti a grana fine raramente silicei, calcari marnosi e marne.

Pedologicamente si trovano una grande varietà di suoli per un’azienda di così piccole dimensioni. Le nostre principali tipologie di terreno sono:

  • sabbie da macigno di arenaria fratturato con notevole presenza di sostanza organica;
  • sabbie argillose con intercalazioni di ciottolo alluvionale e conglomerati a predominante matrice ferrosa;
  • sabbie argillose con intercalazioni di ciottolo alluvionale e conglomerati a predominante matrice calcarea;
  • argille siltose;
  • argille marnose con intercalazioni calcaree.

Questa elevata variabilità di composizione dei terreni contribuisce ad arricchire la complessità aromatica dei nostri vini, primo fra tutti il Sangiovese. Poiché ogni suolo riflette nel vino la propria caratteristica mineralità.

  • Particolari di alcuni dei terreni aziendali